Un giorno tra gli etruschi

01/agosto/2017

Questa è stata terra degli Etruschi, i quali hanno lasciato molte tracce del loro passaggio, oggi raccolte in ben quattro musei del territorio che consentono ai visitatori di fare un emozionante viaggio dalla preistoria agli Etruschi.
A partire con il Museo Civico Monte Cetona della Preistoria a Cetona, dove, lungo i pendii delle montagne, ci sono grotte e tunnel usati fin dai tempi dei Neanderthal. Questo museo è un’occasione imperdibile per conoscere varie fasi della popolazione umana. Strumenti utilizzati per scavare la roccia, resti di prede animali e il gran numero di reperti archeologici testimoniano la continuità di insediamenti umani In tutta la regione. L’area del Monte Cetona, è conosciuto come il primo insediamento umano nel centro Italia.
Da non perdere è il Museo Civico Archeologico di Sarteano, dove vi è una collezione che risale all’età del bronzo fino al periodo tardo romano, con oggetti in bronzo e vasi canopi.
Merita una visita anche l’agghiacciante Tomba della Quadriga Infernale, come molti seguaci è stato scoperto solo di. Lo sguardo gelido del demone Caronte che scende dalle mura è ancora un monito per tutti noi, a venticinque secoli di distanza.

L’altro museo si trova a Chiusi con il Museo Archeologico Nazionale e il Museo della Cattedrale. Italiano Ogni italiano sa del legame indissolubile di Chiusi con gli Etruschi. Lucumone o Chiusi era Re Porsenna, famoso per il suo contrasto con Roma e la storia stoica di Gaius Mucius, conosciuto come Muzio Scevola (la mano sinistra) dopo aver deliberatamente bruciato l’altra mano: tutte le storie vere, come confermato da innumerevoli storici. L’area di Chiusi, e in particolare il suo sottosuolo, è una miniera inesauribile di reperti di importanza internazionale. Per più di un secolo, il Museo Archeologico Nazionale ha esposto un numero incredibile di pezzi – alcuni set completi – dall’età del bronzo all’epoca longobarda e l’età d’oro della città etrusca.
A Chiusi, merita una visita al Labirinto di Porsenna, un labirinto mitico che conduce al Mausoleo di Porsenna Lucumone. Questa rete di tunnel è stato utilizzato come un modo per immagazzinare l’acqua e poi abbandonata. I visitatori possono vedere l’interno di una cisterna romana del I secolo aC, che si trova direttamente sotto Piazza Duomo per poi uscire e salire sulla torre campanaria , una volta conosciuta come la torre civica. Aspettatevi 142 gradini e una vista fantastica! Da non perdere una visita al nuovo Museo Civico, divisa in tre sezioni, il labirinto, le attività produttive e la sezione epigrafica. Ultimo ma non meno importante, Chianciano, con lo splendido Museo Civico Archeologico delle Acque, caratterizzato da numerosi resti archeologici che continuano a venire alla luce dagli scavi nel centro della città, dimostrando le origini etrusche di Chianciano.

Credits foto Museo archeologico di Sarteano: louis-garden.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Seguici

    Newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Dove
    Siamo

    Consulta la mappa e parti subito per Villa Poggiano.

    Fotogallery

    Guarda tutte le foto di Villa Poggiano

    Ultime
    dal Blog

    I nostri consigli per una vacanza memorabile in Toscana.

    La Fortezza di Montepulciano

    Oggi vi racconto di un altro piccolo gioiello del nostro bellissimo borgo, la Fortezza di Montepulciano, costruita nel 1261 dalla Repubblica di Siena. La fortezza è stata più volte distrutta e ricostruita a causa delle contese su Montepulciano da parte di senesi e fiorentini. Leggi di più

    Il Giubileo del Tempio di San Biagio

    L’imponente tempio di San Biagio compie 500 anni e l’inizio dei festeggiamenti del giubileo è avvenuta con la celebrazione eucaristica della festa di San Biagio. Leggi di più

    Terme, relax, natura e cibo gourmet

    Oggi vi parlo di altri gioielli del nostro territorio dove trascorrere una giornata all'insegna del relax e del buon cibo. Ho abbinato le Terme San Filippo e il ristorante Perillà per vicinanza logistica e perché sono due eccellenze del nostro territorio. Leggi di più

    Villa Poggiano: il giardino e la piscina in stile razionalista

    Qualche cenno storico sulla Villa: l’edificio principale di Villa Poggiano risale al XVII secolo ed è stato costruito da una nobile famiglia Poliziana che usava la villa come tenuta di campagna con annessi svariati ettari di terreni e vigneti. Leggi di più

    Arrivo

    Partenza

    Persone

    Camere

    Villa Poggiano

    Montepulciano - Siena - Tuscany - Hotel

    Un giorno tra gli etruschi

    01/agosto/2017

    Questa è stata terra degli Etruschi, i quali hanno lasciato molte tracce del loro passaggio, oggi raccolte in ben quattro musei del territorio che consentono ai visitatori di fare un emozionante viaggio dalla preistoria agli Etruschi.
    A partire con il Museo Civico Monte Cetona della Preistoria a Cetona, dove, lungo i pendii delle montagne, ci sono grotte e tunnel usati fin dai tempi dei Neanderthal. Questo museo è un’occasione imperdibile per conoscere varie fasi della popolazione umana. Strumenti utilizzati per scavare la roccia, resti di prede animali e il gran numero di reperti archeologici testimoniano la continuità di insediamenti umani In tutta la regione. L’area del Monte Cetona, è conosciuto come il primo insediamento umano nel centro Italia.
    Da non perdere è il Museo Civico Archeologico di Sarteano, dove vi è una collezione che risale all’età del bronzo fino al periodo tardo romano, con oggetti in bronzo e vasi canopi.
    Merita una visita anche l’agghiacciante Tomba della Quadriga Infernale, come molti seguaci è stato scoperto solo di. Lo sguardo gelido del demone Caronte che scende dalle mura è ancora un monito per tutti noi, a venticinque secoli di distanza.

    L’altro museo si trova a Chiusi con il Museo Archeologico Nazionale e il Museo della Cattedrale. Italiano Ogni italiano sa del legame indissolubile di Chiusi con gli Etruschi. Lucumone o Chiusi era Re Porsenna, famoso per il suo contrasto con Roma e la storia stoica di Gaius Mucius, conosciuto come Muzio Scevola (la mano sinistra) dopo aver deliberatamente bruciato l’altra mano: tutte le storie vere, come confermato da innumerevoli storici. L’area di Chiusi, e in particolare il suo sottosuolo, è una miniera inesauribile di reperti di importanza internazionale. Per più di un secolo, il Museo Archeologico Nazionale ha esposto un numero incredibile di pezzi – alcuni set completi – dall’età del bronzo all’epoca longobarda e l’età d’oro della città etrusca.
    A Chiusi, merita una visita al Labirinto di Porsenna, un labirinto mitico che conduce al Mausoleo di Porsenna Lucumone. Questa rete di tunnel è stato utilizzato come un modo per immagazzinare l’acqua e poi abbandonata. I visitatori possono vedere l’interno di una cisterna romana del I secolo aC, che si trova direttamente sotto Piazza Duomo per poi uscire e salire sulla torre campanaria , una volta conosciuta come la torre civica. Aspettatevi 142 gradini e una vista fantastica! Da non perdere una visita al nuovo Museo Civico, divisa in tre sezioni, il labirinto, le attività produttive e la sezione epigrafica. Ultimo ma non meno importante, Chianciano, con lo splendido Museo Civico Archeologico delle Acque, caratterizzato da numerosi resti archeologici che continuano a venire alla luce dagli scavi nel centro della città, dimostrando le origini etrusche di Chianciano.

    Credits foto Museo archeologico di Sarteano: louis-garden.

     

    Seguici

    VILLA POGGIANO

    Via di Poggiano, 7 - 53045 Montepulciano
    (Siena) TUSCANY

    Tel. +39 0578 758292 — Fax +39 0578 715635

    info@villapoggiano.it

    Villa Poggiano sas di Savini S.&C
    P.Iva e CF 00389620527
    Rea 112268 - Registro imprese Siena SI/1999/12280

    Privacy Policy
    Chiama Prenota